Guardie al campo con corazza
Gioco del Ponte 2018

capitano   Marco Pucci

Frequentavo il Liceo Galilei ed ero all’ultimo anno (o forse al penultimo… ne è passato di tempo…), quando fui "reclutato" (proprio nei corridoi della scuola!) ed entrai a far parte del Gruppo delle Guardie al Campo Senza Corazza di Mezzogiorno, nel quale ho "militato" per due edizioni,...

ufficiale   Nicola Marcheschi

Era il 1986 quando iniziai la mia avventura nel Gioco del Ponte. Edo Lupi, capitano del S. Marco, mi presentò all'allora comandante dei celatini Massimo Capocchi. La prima manifestazione a cui partecipai, indossavo il costume da sbandieratore del S. Marco. Sono stato 13 anni nei celatini con...

tamburini

Claudia Decataldo

Jacopo Landi

guardie

Matteo Bianchi

Diarra Diene Faye

Roberto Cacelli

Simone Carmignani

Matteo Carpita

Marco Ciandri

Sandro Gronchi

Francesco Fascetti

Lorenzo Maggini

Filippo Mangia

Davide Mannucci

Stefano Mannucci

Alessandro Marmeggi

Francesco Michelotti

Michael Paffi

Christian Pierotti

Paolo Ricci

Nunzio Sannino

Daniele Sergi

Simone Sodi

Iago Tamagno

Massimo Trevisan

Paolo Barsocchi

Daniele Benvenuti

Le Guardie al Campo con corazza chiudono il corteo di Mezzogiorno e, a fine sfilata, si schierano a delimitare l’accampamento. Il loro costume è giallo e viola. Indossano una corazza lucente, formata da dorsale e pettorale con sterno centrale ben marcato ed un collarino in ferro. In testa portano la Borgognotta, un elmo che lascia scoperto il viso, caratterizzato dal coppo crestato, tesa, gronda e guanciali incernierati, il tutto sormontato da una piuma con gli stessi colori del costume. Con la mano sinistra impugnano l’elsa della spada, inguianata nel fodero che pende sul fianco, appeso alla cintura. Con la mano destra tengono l’alabarda, poggiata sulla spalla durante la marcia. L’alabarda è caratterizzata da una punta sottile e da una lama a forma di mezzaluna. Sono in numero di 24 e, durante il corteo, marciano in 8 file da 3, condotte dal Capitano e dall’Ufficiale Addetto che impartisce i comandi per gestire la marcia durante il corteo, i saluti alle tribune e l’ingresso in piazza, oltre a due tamburini a scandire il tempo del passo.

Attività annuali
Le guardie partecipano attivamente alla vita della parte durante l’anno, sono spesso figuranti  durante varie iniziative della Parte e organizzano spesso occasioni di ritrovo nei momenti di festa.